Ricerca avanzata
Utenti registrati
Nome utente:

Password:

Log in automatico alla prossima visita

» Password dimenticata
» Registrazione
Immagine casuale

Pseudolioceras boulbiense
Pseudolioceras boulbiense
Commenti: 5
beatpete

LINK UTILI

 Forum Paleofox.com
 Paleofox.com
 Wikipedia


Gruppo Celomati Schizocelici

(Hits: 211339)
Sottocategorie
Phylum Mollusca (Molluschi) (78)
Phylum Mollusca (Molluschi). I molluschi (Mollusca, Cuvier 1797) costituiscono il secondo phylum, in ordine di grandezza, del regno animale. Le oltre 110.000 specie note sono primariamente marine, anche se Gasteropodi e Bivalvi hanno raggiunto le acque dolci e, i primi, anche la terraferma.

L'etimologia del termine si deve al latino mollis ("molle"), attributo che ben si addice al corpo muscoloso e privo di scheletro interno tipico di questi animali.

È difficile descrivere unitariamente i molluschi date le numerose modificazioni che sono intervenute nel corso del tempo all'interno del phylum a cambiare la morfologia generale. Originariamente i precursori del phylum non dovevano essere tanto diversi dai Monoplacofori, dai quali si sono irradiate le altre classi.

In generale i molluschi sono animali triblastici (con tre foglietti embrionali), bilatèri, protostomi, schizocelomati, con capo, piede e conchiglia variamente sviluppati. La conchiglia, fondamentale elemento del phylum, in alcuni casi si è persa, come in molti Cefalopodi, in una fascia ridotta di Gasteropodi e nell'intera classe degli Aplacofori.

Superclasse Aculiferi (Aculifera), Superclasse Conchiferi (Conchifera)
Phylum Annelida (Anellidi) (0)
Gli Anellidi sono il più importante phylum di elminti metamerici. Il nome deriva dal fatto che questi animali presentano una evidente metameria di tutto il corpo, che appare suddiviso in molti anelli pressoché identici.

Esistono due classi principali viventi di Anellidi:
* Policheti
* Clitellata con quattro sottoclassi di cui le più importanti sono:
- Oligocheti (lombrichi)
- Irudinei (sanguisughe)

Nelle vecchie classificazioni venivano indicate altre due classi:
* Archianellidi (Archianellidi) che radunava ordini di Policheti
* Myzostomida (Mizostomidi) ora considerati un ordine di Policheti

Classe Polychaeta (Policheti), Classe Clitellata (Clitellati)
Phylum Sipuncula (Sipunculidi) (0)
Phylum Sipuncula (Sipunculidi). Come gli anellidi, con i quali hanno una certa affinità, i sipunculidi presentano un celoma spazioso che funge da scheletro idrostatico, una parete del corpo pluristratificata, una cuticola esterna secreta dall’epidermide sottostante e strati di muscoli circolari e longitudinali che permettono il movimento peristaltico.
Poiché mancano di metameria, si presume che la linea evolutiva che ha condotto a questi animali sia precoce nell'ambito dei protostomi e probabilmente in relazione con quella dei molluschi.

Phylum Pogonophora (Pogonofori) (0)
Phylum Pogonophora (Pogonofori). Pogonofori Phylum di animali vermiformi, scoperto nel XX secolo. I pogonofori vivono immersi nei fanghi delle profondità oceaniche, a volte nei pressi di sbocchi idrotermali. Per proteggersi si rivestono di una struttura tubolare, che può essere lunga circa 30 cm, ma che non supera mai i 2 mm di diametro. Sono privi di apparato digerente e il cibo viene assorbito direttamente dalla regione cefalica, che porta più di 250 tentacoli; i sessi sono separati.

Classificazione scientifica: I pogonofori costituiscono un phylum del regno animale; includono un centinaio di specie.

Phylum Echiura (Echiuridi o Echiuridei) (0)
Phylum Echiura (Echiuridi o Echiuridei).

--- in costruzione ---

Phylum Arthropoda (Artropodi) (2)
Phylum Arthropoda (Artropodi). Gli Artropodi (Arthropoda, Latreille 1829) sono un phylum di invertebrati protostomi celomati che comprende circa i 5/6 delle specie animali finora classificate (2005). Mostra una notevolissima affinità anatomica con gli Anellidi.

Il fatto che abbia generato oltre un milione di specie dimostra come la sua struttura di base sia versatile e adattabile a diversi modi di vita.
Alcune caratteristiche distinguono gli artropodi.

* Una cuticola sclerificata che costituisce un esoscheletro poco denso ed elastico, e sufficientemente rigido da proteggere e sorreggere il corpo. Esso è formato da chitina, un materiale organico complesso prodotto dalle cellule immediatamente sottostanti.

L'esoscheletro non contiene cellule: non è quindi in grado di crescere con l'animale e pertanto l'accrescimento avviene per mute. L'esoscheletro non è continuo bensì costituito da placche (scleriti) unite da tratti di cuticola non sclerificata (pleure) che costituiscono le articolazioni (per consentire i movimenti che sarebbero impediti da un esoscheletro rigido continuo).
Gli artropodi si distinguono dagli altri animali perché sono invertebrati ed hanno arti articolati; ed è proprio da questa caratteristica che prendono il nome. Hanno due occhi composti (cioè costituiti da più occhi detti ommatidi) e/o gli ocelli (occhi semplici). Sono per lo più ovipari, depongono cioè le uova, ma vi sono anche artropodi vivipari che, in altri termini, generano esemplari vivi ed anche artropodi detti ovovivipari le cui uova vengono incubate internamente e pertanto si schiudono simultaneamente alla deposizione. In genere sono soggetti al processo di metamorfosi.

Subphylum Trilobitomorpha (Trilobiti), Subphylum Chelicerata (Chelicerati), Subphylum Myriapoda (Miriapodi), Subphylum Hexapoda (Esapodi), Subphylum Crustacea (Crostacei)
Phylum Pentastomida (Pentastomidi o Linguatulidi) (0)
Phylum Phylum Pentastomida (Pentastomidi o Linguatulidi). Il Phylum comprende circa 95 specie di singolari animali parassiti. Tutti abitano nei polmoni o nelle cavità nasali di mammiferi, uccelli e soprattutto rettili. Il loro corpo è ridotto ad una struttura vermiforme lunga da 2 a 13 cm.
Phylum Tardigrada (Tardigradi) (0)
Phylum Tardigrada (Tardigradi). I Tardigradi (Tardigrada, Spallanzani 1777) sono un phylum di invertebrati protostomi celomati che comprende poco più di un migliaio di specie animali finora classificate (2007). La loro capacità di sopravvivere in condizioni avverse è particolarmente elevata.
Phylum Onychophora (Onicofori) (0)
Phylum Onychophora (Onicofori). Gli Onicofori (Onychophora, Grube 1853) sono un phylum di invertebrati protostomi celomati che comprende circa 200 specie viventi raggruppate in un unico ordine di un'unica classe. L’aspetto degli onicofori è quello di vermi con zampe e antenne. Il corpo, approssimativamente cilindrico e non segmentato, ha una lunghezza variabile da uno a pochi centimetri. La cuticola extracellulare che lo riveste è fittamente coperta da papille.

Fossili risalenti al Cambriano mostrano che i progenitori degli attuali onicofori (detti protonicofori) erano forme marine. Analisi del DNA e del RNA hanno dimostrato che il phylum è filogeneticamente collegato agli Artropodi, ai Tardigradi e, meno strettamente, ai Nematodi e ad altri phyla minori. Nel 1997 è stato perciò introdotto il superphylum degli Ecdysozoa, che raggruppa tutti questi taxa.



Trovato: 0 immagine(i) in 0 pagina(e). Visulizza: Immagine da 0 a 0.

Non ci sono immagini in questa categoria.




Immagini per pagina: 

 

   

RSS Feed: Gruppo Celomati Schizocelici (Nuove immagini)