Ricerca avanzata
Utenti registrati
Nome utente:

Password:

Log in automatico alla prossima visita

» Password dimenticata
» Registrazione
Immagine casuale

Anisoceras plicatile
Anisoceras plicatile
Commenti: 4
beatpete

LINK UTILI

 Forum Paleofox.com
 Paleofox.com
 Wikipedia


Gruppo Acelomati

Gli acelomati sono organismi triblastici privi di celoma, cioè la cavità posta tra il canale alimentare e la parete del corpo. Durante lo sviluppo embrionale, il mesoderma va ad occupare interamente il primitivo blastocele formando un tessuto connettivo detto parenchima, nel quale si troveranno immersi nell'adulto gli apparati (nervoso, riproduttivo, protonefridiale, digerente) e i liquidi interstiziali. Questi liquidi, che occupano gli spazi fra le cellule, offrono un sostegno idrostatico e permettono la circolazione e gli scambi di sostanze nutritive, gas respiratori e scarti cellulari aiutati dai movimenti dell'animale.

Gli acelomati comprendono tre phyla animali: Platelminti, Gnatostomulidi e Nemertini. (Hits: 23004)
Sottocategorie
Phylum Platyhelminthes (0)
Phylum Platyhelminthes (Platelminti o Vermi piatti). Il Phylum Plathelminthes o Platyhelminthes (dal greco: platys = piatto; hélminthos = verme ) è costituito da circa 25.000 specie di animali vermiformi. I Platelminti comprendono sia specie conducenti vita libera che parassiti, i quali infestano molti tipi di organismi incluso l' uomo. I Platelminti conducenti vita libera appartengono tutti alla classe dei Turbellari e sono presenti sulle rocce e nel fango e la sabbia dei fondali acquatici ( marini, salmastri e dulcacquicoli). Molti Turbellari vivono negli stagni o in pozze temporanee mentre solo alcune specie, come la geoplanaria, sono tipiche dei terreni umidi. I Turbellari più noti e studiati sono quelli appartenenti al genere Planaria. I Platelminti parassiti rappresentano l' 85% del phylum e vengono raggruppati in quattro classi: i Turbellari, i Monogenei, i Trematodi e i Cestodi. Fra questi ultimi i più conosciuti, per i danni che provocano agli uomini, sono le specie del genere Tenia (Taenia o Taeniarhynchus).
Classe Turbellaria, Classe Monogenea, Classe Trematoda, Classe Cestoda
Phylum Gnathostomulida (0)
Phylum Gnathostomulida (Gnatostomulidi). Il phylum Gnathostomulida (dal greco: gnathos = mascella; stoma = bocca) è costituito da un gruppo di animali vermiformi marini, di piccole dimensioni (0,5 - 3 mm), viventi negli spazi tra le particelle di sabbia e di limo delle spiaggie fangose anaerobiche. Gli Gnatostomulidi si nutrono di funghi e microrganismi che raschiano dai granelli di sabbia tramite mascelle ben sviluppate di cui è dotata la bocca, la quale è posta nella zona anteriore-ventrale.

Si tratta di un gruppo di acelomati passato inosservato fino a tempi piuttosto recenti e la cui interpretazione sistematica ed evolutiva ha dato luogo a un gran numero di contestazioni e disparità di vedute. Considerati inizialmente come un subphylum dei platelminti, contano un'ottantina di specie diffuse un po' in tutto il mondo. Sfuggirono all'attenzione degli zoologi per molto tempo, sia per le dimensioni minime, sia per la loro trasparenza e delicatezza. Essi sono parte integrante del mesopsammon (la fauna psammobia interstiziale), standosene fissati al substrato molto saldamente, perciò le normali tecniche di estrazione della microfauna non riescono ad isolarli e a metterli in evidenza. Alcuni vivono tra le alghe, tra i granelli di sabbia più minuti, anche se il loro ambiente di elezione è la fanghiglia nerastra maleodorante, ricca di idrogeno e praticamente anaerobiotica, dove si possono trovare alte concentrazioni di individui.

Classe non definita
Phylum Nemertea o Rhynchocoela (0)
Phylum Nemertea o Rhynchocoela (Nemertini o Nemertei o Rincoceli). I Nemertini (o Nemertei o Rincoceli) sono animali vermiformi diffusi negli ambienti marini intertidali, ossia nelle zone costiere al limite tra la bassa e l' alta marea, ad eccezione di alcune specie d' acqua dolce o tipiche dei terreni umidi. Le dimensioni variano da qualche millimetro fino a specie lunghe più di due metri, per lo più bentoniche sedentarie che vivono arrotolate negli interstizi dei fondali acquatici nutrendosi di piccoli invertebrati.


Trovato: 0 immagine(i) in 0 pagina(e). Visulizza: Immagine da 0 a 0.

Non ci sono immagini in questa categoria.




Immagini per pagina: 

 

   

RSS Feed: Gruppo Acelomati (Nuove immagini)