Ricerca avanzata
Utenti registrati
Nome utente:

Password:

Log in automatico alla prossima visita

» Password dimenticata
» Registrazione
Immagine casuale

Acanthoceras rhotomagense
Acanthoceras rhotomagense
Commenti: 4
beatpete

LINK UTILI

 Forum Paleofox.com
 Paleofox.com
 Wikipedia


Gruppo Lofoforati

Gruppo Lofoforati. Gruppo di animali con alcune caratteristiche proprie dei celomati schizocelici, ma essenzialmente strutturati come i celomati enterocelici. Sono caratterizzati dalla presenza del lofoforo, una corona di tentacoli, esternamente ciliati, a funzione principalmente alimentare. Animali oligomerici, con corpo costituito da 3 metameri (nella larva) e 3 o 2 nell'adulto, contenenti le rispettive sacche celomatiche. Intestino ad U. (Hits: 22582)
Sottocategorie
Phylum Phoronida (Foronidei) (0)
Phylum Phoronida (Foronidei). Con meno di 20 specie, i foronidei costituiscono uno dei più piccoli phyla fra gli animali. Vermiformi e privi di un capo differenziato, hanno una lunghezza variabile da qualche millimetro a mezzo metro e sono tutti marini.

Vivono singolarmente o in grossi aggregati (non coloniali) in ambiente litorale, entro tubi chitinosi autosecreti nei quali si muovono liberamente, affossati nella sabbia o fissi a substrati solidi come pali, conchiglie, rocce dove si alimentano per filtrazione come i briozoi.
Protetti e sostenuti dai loro tubi, hanno una cuticola sottile non chitinosa ed un lofoforo avvolto a spirale costituito da due pieghe parallele della parete del corpo, che viene dilatato idraulicamente grazie alla contrazione di muscoli circolari. Nella parete del corpo sono presenti muscoli longitudinali che permettono l’accorciamento del corpo ed il ritiro del lofoforo nel tubo.

Phylum Bryozoa o Ectoprocta (Briozoi o Ectoprocti) (0)
Phylum Bryozoa o Ectoprocta (Briozoi o Ectoprocti). Il phylum Bryozoa (Briozoi) è composto da piccoli animali invertebrati acquatici, quasi esclusivamente marini, che vivono in colonie arborescenti ancorate ad un substrato sommerso.

Una colonia di Briozoi è formata da singoli individui, detti zooidi che vivono racchiusi in un involucro di forma allungata, a doppia parete, calcareo o chitinoso, detto zooecio, a volte chiuso da un opercolo.

Ciascun individuo è costituito da una parte che si trova permanentemente dentro la teca, detta cistide, ed una che ne fuoriesce, detta polipide, munita di una cresta rilevata, detta lofoforo, che porta una corona di tentacoli intorno all'apertura boccale, i quali fungono anche da organi di respirazione e sensitivi.

Il lofoforo, nei Briozoi marini ha forma circolare, mentre in quelli di acqua dolce è a forma di ferro di cavallo.

Il polipide puo essere retratto nello zooecio grazie ad un muscolo retrattore e può essere estratto grazie a muscoli detti parietali.

I Briozoi non hanno un apparato circolatorio. Hanno un apparato digerente ricurvo ad U, con la bocca vicina all'ano nella parte superiore e stomaco e intestino in quella inferiore.

Alcune specie hanno, come apparato nervoso, un ganglio nervoso situato sotto il lofoforo.
Da studi su ritrovamenti fossili emerge che i Briozoi sono comparsi, con innumerevoli specie, nel Cambriano, ed ebbero la massima espansione nel periodo tra l'Ordoviciano e il Carbonifero, con la comparsa di numerose nuove specie, e nel periodo tra Giurassico e Cretaceo.

Attualmente si conoscono circa 4000 specie viventi, buona parte delle quali risale al Paleozoico, e più di 15000 specie fossili.

Phylum Brachiopoda (Brachiopodi) (0)
Phylum Brachiopoda (Brachiopodi). Il phylum Brachiopoda è composto da invertebrati marini, bentonici sessili sospensivori ed a simmetria bilaterale. Il piano di simmetria è perpendicolare al piano di commessura delle valve, che si distinguono in una valva peduncolare (o ventrale) ed una brachiale (o dorsale), generalmente più piccola. Sono inequivalvi ed equilaterali.

Ai giorni nostri questi organismi sono poco diffusi in quanto vivono nelle "zone rifugio", cioè ambienti a scarsa popolazione e competizione. Molto diffusi nel Paleozoico, a seguito dell'estinzione in massa del Permiano-Triassico sono migrati in acque più profonde.



Trovato: 0 immagine(i) in 0 pagina(e). Visulizza: Immagine da 0 a 0.

Non ci sono immagini in questa categoria.




Immagini per pagina: 

 

   

RSS Feed: Gruppo Lofoforati (Nuove immagini)